La nostra denuncia sulla bufala nell’interrogazione alla Giunta Regionale Campana.

Con una interrogazione a risposta immediata al Presidente del Consiglio Regionale Gennaro Oliviero ed aII’Assessore all’Agricoltura Nicola Caputo, il Presidente della VII Commissione del Consiglio Regionale della Campania (consigliere Giovanni Zanini) interviene sulla “VACCINAZIONE DEI BUFALI CONTRO LA BRUCELLOSI IN PROVINCIA PI CASERTA”.

L’interrogazione riprende ampi passaggi della lettera inviata dal SIAAB (Sindacato Italiano Agricoltori e Allevatori Bufalini), da Altragricoltura e da LiberiAgricoltori Campania cui, finora, la Regione Campania non ha dato risposta.

Cosi non potrà essere, ora che il contenuto della denuncia fatta dalle tre organizzazioni è diventato un atto formale cui la Regione Campania dovrà dare risposte.

Questo il quesito finale dell’interrogazione dopo che in premessa sono state ampiamente argomentate le considerazioni su cui si chiede risposta.

Vista i’insufficienza delle misure sinora messe in campo in materia di eradicazione della brucellosi e TBC bufalina e bovina in Provincia di Caserta
SI CHIEDE DI SAPERE
se (e secondo quale cronoprogramma) la Giunta Regionale intende dare esecuzione agli atti deliberati dal Consiglio Regionale della Campania con 1’OdG N.465/4/x Leg del 05/08/2020, unitamente alle precise chiare ed espresse raccomandazioni del Ministero della Salute, di cui alia nota 2021/5, in combinato disposto con i contenuti e con Ie conclusioni dell’allegata Relazione del Centra di Referenza Nazionale (IZS Teramo). Raccomandazioni palesemente incentrate, proprio con specifico riferimento alia provincia di Caserta, su una strategia di vaccinazione preceduta dall’attenta valutazione dei costi, accompagnata dall’individuazione ed eliminazione di tutti gli animali positivi, dall’applicazione di tutte Ie misure di biosicurezza anche ambientale, supportata da percorsi formativi e informativi degli allevatori e di ogni altra misura organizzativa e gestionale dei Servizi veterinari atta a garantire i! raggiungimento dell’obiettivo di eradicazione. Altresi, quali altre azioni la Giunta Regionale intende mettere in campo per risolvere il problema della brucellosi e della turbercolosi, superando le strategie finora poste in essere in Provincia di Caserta.


Leggi il testo completo dell’interrogazione nella sala stampa dell’Alleanza Sociale per la Sovranità Alimentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.