Dopo 17 anni di dibattiti, negoziati e pressioni, il 19 novembre 2018, il "Comitato per gli affari sociali, umanitari e culturali" dell’Assemblea Generale dell'ONU ha finalmente votato la Dichiarazione  sui diritti dei contadini e degli altri lavoratori nelle aree rurali  aree rurali  delle Nazioni UNite (United Nations Declaration on the Rights of Peasants and Other People Working in Rural Areas).

Manifestazione a Roma di Via CampesinaUn risultato importante per il Movimento Contadino internazionale fortemente voluto dal Movimento internazionale di Via Campesina che, anche attraverso una pressione costante delle sue organizzazioni e con i tanti alleati in tutto il mondo, è stato salutato con queste parole da Ramona Dominicioiu (contadina romena della Rete Europea di Via Campesina che ha partecipato a tutta la fase finale della redazione del testo): "Abbiamo messo in campo, sin dal principio, un processo lungo e inclusivo. Abbiamo dibattuto ogni singolo aspetto della dichiarazione: a dare il loro contributo a questo testo non sono stati solo i governi ma milioni di contadini in giro per il mondo".

Un risultato niente affatto scontato e che, se pur conseguito con un consenso largamente maggioritario con 119 Paesi a favore, ha fatto registrare diverse astensioni (49 con diversi Paesi europei e fra questi l'Italia) e 7 voti contrari (fra di loro: Stati Uniti, Australia, Israele, Gran Bretagna e Svezia).

Il documento adottato definisce una serie di importanti principi su cui garantire i diritti dei contadini, dei pescatori artigianali, dei lavoratori salariati, dei "senza terra", delle comunità rurali e dei popoli indigeni.

In questa sezione tematica del portale raccogliamo i documenti e le schede relative alla Dichiarazione e gli strumenti per il dibattito e l'approfondimento (il Forum, gli articoli nel Magazine Vociperlaterra.it, le iniziative in corso per diffondere il documento e costruire le condizioni concrete perché venga adottato come base dei necessari cambi nelle legislazioni e nelle scelte istituzionali del nostro Paese e dell'Europa)

Il documento che segue è la traduzione italiana del Documento adottato tradotto in Italiano dall'Associazione di Promozione Sociale Schola Campesina con Danila Deamicis (http://www.scholacampesina.org)

.

La dichiarazione ONU sui diritti dei contadini e degli altri lavoratori nelle aree rurali

Movimento Riscatto

 
INIZIATIVE