Con inquietante regolarità si stanno abbattendo sulle campagne italiane una serie di eventi calamitosi che mettono in ginocchio le aziende colpite nelle produzioni e nelle strutture.

Mentre l'Italia deve fare i conti con la siccità e la scarsità d'acqua, si susseguono eventi estremi come le gelate e la neve abbondante a bassa quota e nei pressi dei litorali o con piogge che alimentano e innescano alluvioni, fino a trombe d'aria che devastano serre e impianti.

La tenaglia fra i processi di tropicalizzazione del nostro clima e un territorio sempre più fragile per il venire meno

dei lavori di cura garantiti per millenni dalle attività agricole sempre più in crisi e per l'assenza di  azioni adeguate di prevenzione e tutela del suolo, stringe la nostra agricoltura produttiva in una morsa che lascia ferite sempre più profonde.

Gli strumenti con cui lo Stato e le Regioni intervengono sono risibili sul piano delle risorse investite, delle procedure messe in campo e delle azioni di prevenzione.

Così, dopo la neve e il gelo del gennaio 2017 che ha messo in ginocchio l'orticoltura e la frutticoltura del mezzogiorno d'Italia, in questi giorni di fine febbraio e primi di Marzo 2018, il gelo sta di nuovo colpendo. Altragricoltura sta da tempo ponendo il tema dell'urgenza della Riforma della legge 102 sulle calamità che disciplina gli interventi in agricoltura.  Il 14 febbraio scorso la richiesta di riformare le modalità con cui si interviene sulle calamità era stata avanzata insieme a LiberiAgricoltori nella giornata di mobilitazione a Roma e appena due giorni fa con il Comitato TerreJoniche e la comunità degli alluvionati di Puglia e basilicata ne aveva posto l'urgenza.

Così, mentre gli agricoltori italiani attendono ancora le risposte per quanto accaduto l'anno scorso, riparte l'iniziativa sulle calamità nelle aree rurali con una prima riunione la mattina del 2 marzo a Policoro per monitorare l'ennesima emergenza e costruire l'assemblea di giovedì 8 marzo.

vedi il comunicato sulla ripresa delle iniziative
sulle calamità e la riforma della 102
vedi la sezione dedicata alle calamità ed
alla riforma delle norme

Sovranità Alimentare. Ora!

 
VEDI LE INIZIATIVE

Movimento Riscatto

 
INIZIATIVE